Categoria: Notizie

Il prete di Mosta ammette di guardare il porno e di masturbarsi prima di dire che il matrimonio gay in chiesa sarà la fine del mondo

Un prete maltese ben abituato a corteggiare le polemiche si è aperto su come affrontare la sessualità come sacerdote – tra cui la masturbazione e guardare la pornografia – così come quello che vede come il messaggero della fine del mondo.

“Sto per farti una domanda personale, e te la faccio perché mi hai detto che sei a tuo agio a parlarne – ti sei mai masturbato come prete? Ragnar Ciantar ha chiesto a padre David Muscat nello show Il-Podkast di Ciantar su YouTube.

“Sì, sì, certo”, ha risposto Muscat nel suo modo caratteristico. “Ma poi si va a confessare. Ho una guida spirituale, e gli dico: ‘Ho peccato contro il sesto comandamento, contro la natura’. E lui mi dice di dire il rosario”.

Muscat ha proseguito spiegando che “a volte” guarda la pornografia, e ogni tanto bestemmia anche, dando la colpa al modo in cui è stato educato.

“Mi rende triste, però. Il fatto è che ho imparato tutto questo dai każini – mio padre era un barman e anche un marinaio nella Royal Navy”, ha continuato.

Muscat ha spiegato come suo padre aveva preso la proprietà di un bar dopo essere andato in pensione come marinaio, e come spesso rimaneva nel bar, aiutandolo nelle faccende quotidiane.

“E non dicono esattamente il Cantico di Bernadette o il Rosario mentre sono lì”, disse Muscat ridendo. “E tutto questo ti rimane in testa”.

Guarda il momento qui sotto:

@lovinmaltaofficialCome visto sul podcast di Ragnar Ciantar 👀 Pensieri? ##lovinmalta ##fyp ##malta ##fypmalta ##intervista ##podcast ##fr♬ suono originale – Lovin Malta

Tuttavia, Muscat era ben lontano dall’aprirsi sulle sue convinzioni personali.

Gli è stato chiesto del suo legame con il leader dell’Imperium Ewropa (e auto-descritto razzista) Norman Lowell. Muscat ha detto che è stato di stanza come prete a Mġarr per otto anni, e Lowell era parte della sua congregazione lì – e che darebbe ancora il suo voto a Lowell se corresse in un’elezione oggi.

“Ironicamente, anche con tutti i suoi fallimenti, Lowell è ancora più vicino all’ideologia cristiana di quanto lo siano gli altri partiti”, ha detto, dicendo che né le politiche del Partito Laburista né quelle del Partito Nazionalista erano in linea con le aspettative degli “elettori cristiani”, dai matrimoni gay all’aborto.

Sul tema dei matrimoni gay, Muscat ha detto che il giorno in cui i preti confermassero i matrimoni gay all’interno delle mura della chiesa sarebbe la fine del mondo.

“Le questioni finanziarie a Malta sono davvero dove ci allontaniamo di più dal Vangelo”, ha detto in riferimento ai recenti scandali di corruzione sull’isola.

“Qualcosa come il matrimonio omosessuale, posso concederlo in un certo senso, perché è un matrimonio civile – ciò che è importante per me, però, è che dallo zunker della chiesa al sancta sanctorum, non entrino affatto. È questo che mi interessa”.

“Il peggio è se entrano in chiesa e mi impongono che vogliono anche i riti religiosi”, ha continuato Muscat. “E lo faranno accadere il giorno stesso, come sono vendicativi. Finché non entreranno nelle nostre chiese, in piedi sul nostro tappeto rosso, sotto lo sguardo delle nostre statue, non saranno tranquilli. E se entrassero, la fine del mondo sarebbe su di noi.

“Ma tu li cacceresti via?” Chiese Ciantar.

“Di sicuro.” Rispose Muscat. “Anche se dovessi andare in prigione. Dio è al primo posto”.

“Gli arabi dicono ‘Allahu akbar’… Dio è al primo posto… ma purtroppo hanno anche la conclusione sbagliata, perché poi fanno ‘boom'”, ha concluso Muscat con una risata.

Come ha reagito al fatto che padre Muscat si sia aperto sulla sua prospettiva?

La pornostar gay di estrema destra trasformata in “attivista per i diritti degli uomini” ha perso alle elezioni scozzesi

L’ex porno star gay diventata “attivista per i diritti degli uomini” di estrema destra Philipp Tanzer non è riuscito a vincere un seggio alle elezioni scozzesi.

Tanzer è stato un noto attore porno e si è identificato come gay fino all’età di 32 anni – ma poi ha rinunciato alla sua sessualità e ha iniziato a frequentare le donne.

Ora, all’età di 43 anni, Philipp Tanzer ha cercato di vincere un seggio alle elezioni scozzesi per il partito di estrema destra, anti-LGBT+ Scottish Family Party – ma il gruppo politico non è riuscito a vincere un solo seggio.

Tanzer era secondo nella lista regionale del partito per le Highlands e le isole, ma i seggi alla fine sono andati ai rappresentanti dello Scottish National Party, dei conservatori, del Labour e del Green Party.

Lo Scottish Family Party ha ottenuto solo 1.976 voti nel voto della lista regionale per le Highlands e le Isole, rispetto ai 96.433 voti dello Scottish National Party (SNP).

Il partito anti-LGBT+ di Tanzer ha ottenuto più voti nelle Highlands e nelle isole rispetto a diversi gruppi minori – come All for Unity, Reform UK, Restore Scotland e Abolish the Scottish Parliament Party – ma alla fine è finito dietro l’Alba Party di Alex Salmond, che ha ottenuto solo 3.828 voti.

Anche il Partito Alba non è riuscito a vincere alcun seggio nelle elezioni scozzesi.
L’ex porno star gay Philipp Tanzer afferma di non “odiare o mancare di rispetto” alle persone LGBT+

A marzo, Tanzer ha parlato in un livestream YouTube del Partito della Famiglia scozzese, dove ha affermato di non “odiare o mancare di rispetto” alla comunità LGBT+ – nonostante le politiche regressive del suo gruppo politico.

“Sono stato un attore porno gay e conosco le lotte e la confusione della crescita, essendo insicuro della mia sessualità e identità”, ha detto Tanzer.

Ha continuato affermando che sostiene pienamente la posizione del partito sulla “rimozione dell’indottrinamento gay e trans-affermante dalla scuola” e ha detto che il sistema educativo del Regno Unito sta “forzando gli stili di vita LGBT+ e la pornografia sui bambini”.

Altrove nel livestream del partito, Tanzer ha detto che non è “assolutamente” corretto affermare le identità delle persone LGBT+, e ha detto che si è spinto ad uscire con le donne perché sentiva che c’era qualcosa “mancante” nella sua vita.

Sul suo sito web, lo Scottish Family Party sostiene che i bambini dovrebbero essere cresciuti da una “mamma e un papà” in modo che possano avere modelli di ruolo maschile e femminile.

Il partito sostiene anche che il divario salariale di genere esiste solo perché gli uomini “prendono meno pause di carriera” e sono disposti a fare “lavori più pericolosi”.

Inutile dire che il partito si oppone anche alla legislazione sui crimini d’odio ed è contro il divieto della terapia di conversione, ritenendo che le persone LGBT+ dovrebbero essere libere di sottoporsi a questa pratica pseudoscientifica e dannosa.

L’SNP ha perso solo un seggio per una maggioranza complessiva nelle “storiche” elezioni scozzesi

Alla fine, il Partito Nazionale Scozzese (SNP) pro-indipendenza è caduto solo un seggio sotto la maggioranza complessiva nelle elezioni, vincendo 64 seggi. Altrove, i Verdi – che sostengono anche l’indipendenza scozzese – hanno ottenuto otto seggi.

Sabato, la leader del SNP Nicola Sturgeon ha lodato il risultato elettorale come un “risultato storico”.

“L’SNP ha vinto queste elezioni in modo enfatico, il messaggio che abbiamo portato al popolo è stato approvato, e ora ho intenzione di tornare al lavoro per realizzare tutto ciò che abbiamo proposto al popolo scozzese”, ha detto Sturgeon, secondo la Press Association.

La leader del SNP ha precedentemente indicato che vorrebbe tenere un secondo referendum sull’indipendenza scozzese prima della fine del 2023.

Worcester ‘revenge porn’ teenager di nuovo nei guai per l’attacco a suo padre

Un piromane adolescente arrabbiato che ha inviato un video sessuale ‘revenge porn’ per umiliare una giovane donna è di nuovo nei guai per aver preso a pugni e a testate suo padre e aver minacciato di ucciderlo con un coltello.

Oliver Price, che ha anche colpito un uomo con una barra di metallo in un raptus di ubriachezza al Worcester YMCA, doveva essere condannato alla Worcester Crown Court per l’attacco a suo padre.

Tuttavia, il luogo in cui il 19enne si trovava al momento dell’udienza era sconosciuto e il suo rappresentante legale non ha partecipato alla sentenza, portando il procuratore a descrivere Price come “AWOL”.

Una nota fornita da un ufficiale di libertà vigilata in tribunale ha mostrato che Price è stato rilasciato dalla prigione il 5 maggio, ma il procuratore, Olivia Appleby, ha confessato “non so dove sia”.

Da allora è emerso che Price, che era stato in custodia, era stato messo in un ospedale sicuro, motivo per cui non ha partecipato all’udienza di martedì.

Il giudice Nicolas Cartwright è stato costretto a rinviare la sentenza al 25 maggio di quest’anno. Un rapporto psichiatrico era stato ordinato, ma il giudice ha detto di non averne ancora visto uno sul sistema digitale del caso.

Le note dell’avvocato dell’imputato hanno suggerito che c’era stato “un problema con un’applicazione di finanziamento” mentre tentavano di ottenere quella relazione.

Il giudice Cartwright ha detto: “Dovrebbe essere qui – o prodotto se è in custodia. Deve essere condannato per il secondo capo d’accusa, aggressione comune a suo padre, compresi pugni e un colpo alla testa, e per aver preso un coltello da cucina e aver minacciato di pugnalare suo padre e ucciderlo”.

Abbiamo precedentemente riportato come Price di Teesdale Close, Droitwich, abbia inviato il video sessuale agli amici della donna, che hanno scelto di non vederlo, e anche al fratello di lei (anche se è stato cancellato prima che potesse vederlo) nell’ottobre dello scorso anno. Aveva usato il filmato, nelle parole del giudice, “come un’arma” contro di lei.

L’apprendista cuoco ha anche attaccato un uomo con un palo di metallo alla YMCA in Stanley Road a Worcester, prima di lottare con la polizia cittadina, minacciando di colpire alla testa un poliziotto mentre gridava e imprecava.

In un’udienza dello scorso dicembre il giudice James Burbidge QC, il Recorder onorario di Worcester, ha risparmiato al 18enne il carcere a causa dei suoi problemi di salute mentale, descrivendolo come “fragile”, immaturo e “un bambino”. “È emotivamente ritardato. È immaturo. È eccessivamente geloso” ha detto il giudice.

L’anno scorso Price, che si è acceso una sigaretta appena uscito dal tribunale, ha ammesso la divulgazione di un’immagine sessuale per causare disagio, molestie, aggressione con danni fisici reali e rissa.

L’imputato aveva già un’ammonizione giovanile per ABH e quattro reati di aggressione quando aveva 17 anni. Nel maggio 2018 è stato sottoposto a un ordine di rinvio di sei mesi dal tribunale della gioventù per incendio doloso nel settembre 2017.

In un messaggio ha detto: “Tutto quello che mi è rimasto dentro è puro odio”. In un altro messaggio ha scritto: “Spero onestamente che lei stia piangendo i suoi occhi ora”.

Price le disse in un ulteriore messaggio: “Continuerò a rendere la tua vita un inferno finché continuerai a derubarmi – e questa è una promessa”.

Il 9 novembre dell’anno scorso alla YMCA in Stanley Road, Worcester e mentre era in libertà provvisoria per l’altro reato, l’imputato fu descritto mentre scaricava un estintore fuori dalla porta di un residente.

Il residente, che era con il suo amico, era in procinto di trasferirsi in un monolocale.

Il sig. Russell ha detto che Price ha minacciato di battere l’uomo ‘il **** fuori’ se non fosse tornato nella sua stanza.

Entrambi gli uomini sono stati detti essere ‘intimiditi’ da Price che ora stava brandendo una barra di metallo che uno di loro ha cercato di afferrare, causando un taglio alla sua mano.

Price ha poi colpito l’uomo sul lato destro del corpo con la barra di metallo, colpendolo anche in faccia con una gomitata prima che l’imputato continuasse a prenderlo a pugni. La vittima ha subito un labbro sanguinante come risultato.

Un certo numero di agenti di polizia arrivò e Price si era chiuso nella sua stanza e si rifiutò di uscire, gli agenti impiegarono dai 30 ai 40 minuti per convincerlo ad uscire.

Attraverso la finestra un agente ha potuto vedere Price con in mano un tubo di alluminio lungo mezzo metro. Gli agenti armati di taser hanno dovuto intervenire perché Price continuava a gridare minacce.

Price è stato condannato a 12 mesi di prigione sospesi per 18 mesi e anche sottoposto a un ordine di comunità nell’ultima occasione. Come parte di questo gli è stato detto che deve completare 30 giorni di attività di riabilitazione, un libro di lavoro sull’impatto delle vittime, 14 sessioni del pacchetto di risorse “scelte e possibilità” e andare in un centro di assistenza per 36 ore.

Il giudice ha anche emesso un ordine restrittivo che vieta a Price di contattare la vittima del reato di divulgazione sessuale. Questo durerà fino al 9 dicembre 2025.